IN TRE AL RADUNO NAZIONALE DI GROSSETO

Fabio Pagan, Camilla Vigato e Rebecca Pavan hanno partecipato al grande incontro organizzato dalla Fidal che ha coinvolto oltre cento giovani talenti dell’atletica italiana  

 Mestre (Venezia), 20 aprile 2019 – Un “check” sulla stagione che sta per entrare nel vivo. E anche un modo per ritrovarsi insieme, rafforzare lo spirito di gruppo, far lievitare l’entusiasmo e sentirsi parte di un progetto.

Il sole di Grosseto ha accolto gli oltre 100 azzurrini che per quattro giorni, sino ad oggi, sabato 20 aprile, si sono allenati sulla pista dello stadio Carlo Zecchini e del campo scuola Bruno Zauli per preparare gli appuntamenti internazionali della stagione estiva.

Al grande raduno hanno partecipato anche tre saltatori del Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949: Fabio Pagan, Camilla Vigato e Rebecca Pavan. Al loro fianco, il tecnico Enrico Lazzarin.

Pagan, Vigato e Pavan sono arrivati a Grosseto dopo un inverno da incorniciare, culminato con i quattro titoli conquistati ai campionati italiani juniores indoor di Ancona: l’accoppiata lungo-triplo messa a segno da Fabio, l’acuto nel triplo siglato da Camilla e il successo nell’alto realizzato da Rebecca. Un poker d’oro seguito dalla convocazione in azzurro, all’inizio di marzo, per l’incontro Italia-Francia indoor di Ancona.

Da Grosseto, per tutti e tre, ha preso slancio la nuova stagione all’aperto, che propone un obiettivo di grande rilievo: i Campionati Europei under 20, in programma a Boras, in Svezia, dal 18 al 21 luglio. Con il prologo dei campionati italiani di categoria di Rieti (7-9 giugno). Fabio, Camilla e Rebecca continuano a saltare, con l’obiettivo di arrivare in alto.

-Nella foto, da sinistra, Rebecca Pavan, Camilla Vigato, il tecnico Enrico Lazzarin e Fabio Pagan.        

 G.A. COIN VENEZIA 1949
Ufficio stampa
Mauro Ferraro
+39 338 2103931
www.gaacoin.it

Un weekend da medaglia per il Gruppo Atletico Coin

Il lunghista Pagan vince a Modena con la rappresentativa veneta. L’astista Bisotto è terza con il nuovo personale negli Stati Uniti. Pioggia di podi dai Tricolori master indoor. Venuda quinto nel martello under 23 ai Tricolori invernali di lanci

Mestre (Venezia), 26 febbraio 2018 – Fine settimana di grandi soddisfazioni per il Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949. Dalle indoor ai lanci, al cross: non c’è settore in cui la società mestrina non sia ritagliata un posto da protagonista.

Lo junior Fabio Pagan ha vinto la gara di salto in lungo nel classico incontro indoor per rappresentative regionali svoltosi a Modena: l’allievo di Enrico Lazzarin è atterrato a 6.85, salendo sul gradino più alto del podio individuale e contribuendo alla vittoria del Veneto in un confronto che ha visto in campo sette selezioni regionali a livello under 20.

L’astista Elena Bisotto, trasferitasi negli Stati Uniti dopo aver vinto una borsa di studio con Missouri Southern State University, ha gareggiato in un meeting universitario indoor a Pittsburg, classificandosi terza e portando il primato personale a 3.86. Oltre a migliorare di 6 centimetri la sua miglior misura outdoor, Elena – 19 anni, nel 2017 argento tricolore juniores all’aperto – ha anche realizzato la terza prestazione italiana dell’anno a livello promesse.

Omar Venuda_Full

Pioggia di medaglie dai campionati italiani master indoor di Ancona. Ori per Natalia Marcenco, prima nei 3000 metri di marcia SF60 (18’12”72), e per Alberto D’Alessandro, leader nel martello con maniglia corta SM45 (11.20). Poi anche gli argenti di Igor Sapunov (14’17”21 nei 3000 metri di marcia SM40), Stefano Venier (10”40 nei 60 ostacoli SM55) e del già citato D’Alessandro (37.98 nel martello SM45). Per Venier anche due bronzi (3.20 nell’asta e 3.472 punti nel pentathlon SM55).

A Padova, nell’ultimo weekend di gare della stagione del Palaindoor, nuovi progressi per la cadetta Matilde Vigato, scesa a 1’42”31 nei 600 metri, terza prestazione italiana dell’anno per la categoria. Da segnalare inoltre le belle prove di David Desiba Gauze: 7”63 nei 60 e 25”05 nei 200.

Omar Venuda è giunto quinto nella gara under 23 di martello ai campionati italiani invernali di lanci di Rieti. L’allievo di Raffaele Sartorato, 22 anni ancora da compiere, ha lanciato a 54.08, migliorando di 80 centimetri il recente primato personale (53.28 l’11 febbraio a Mestre). Ottenuto il 54.08 alla prima prova, Omar ha messo a segno altri tre lanci oltre il vecchio personale (53.58 alla seconda prova, 53.85 alla terza, 53.84 alla quarta). Applausi.

Milla Carraro, infine, si è confermata tra le migliori crossiste del Veneto, giungendo quinta nella gara juniores della classica corsa campestre di Settimo di Pescantina (Verona). Ora punterà ad un piazzamento di prestigio nel campionato veneto assoluto individuale che domenica 4 marzo chiuderà la stagione regionale a Cartigliano (Vicenza).

 

Molinarolo sempre più in alto: 4.35

Nuovo progresso per l’astista che ai campionati veneti assoluti indoor aggiunge altri 15 centimetri al primato personale, diventando la sesta italiana di sempre. Poker di titoli regionali: vincono anche la marciatrice Imbesi, la velocista France e la triplista Bertuzzi

Mestre (Venezia), 22 gennaio 2018 – Ancora più su. L’astista Elisa Molinarolo continua a salire, aggiungendo centimetri al suo record personale. L’ultimo exploit, sabato, al Palaindoor di Padova, in occasione della prima giornata dei campionati veneti assoluti, dove la ventitreenne del Gruppo Atletico Coin ha saltato 4.35.

Per l’ex ginnasta, allenata da Marco Chiarello, si tratta del miglior salto in carriera, 15 centimetri oltre il personale indoor (4.20 domenica scorsa, sempre a Padova) e 10 oltre il primato outdoor (4.25 nella gara che il 2 luglio 2017 le ha regalato il primo titolo italiano assoluto).

Alla terza uscita della stagione indoor, la Molinarolo è entrata in gara a 3.60, realizzando la misura al secondo tentativo. Poi ha superato alla prima prova 3.80 e 4 metri. A 4.30, per stabilire il primo record del suo memorabile pomeriggio, ha dovuto ricorrere al terzo salto. Quindi, sull’onda dell’entusiasmo, ha ottenuto 4.35 alla prima prova. La misura rappresenta anche la sesta prestazione italiana alltime. Ma Elisa, che all’inizio della scorsa stagione aveva ancora un primato di 4.05 e dunque si è migliorata di 30 centimetri in meno di un anno, promette di non fermarsi qui. Molinarolo 4.35

La rassegna regionale al coperto ha offerto altri tre titoli al Gruppo Atletico Coin. Merito di Giulia Imbesi, impostasi sui 3 chilometri marcia in 15’02”81, subito davanti a Beatrice Andreose, cui è andato l’argento veneto; di Shelomith Lankai France, che ha vinto i 60 metri in 7”66, arrivando a quattro centesimi dal record personale; e di Chiara Bertuzzi, atterrata a 12.23 nel salto triplo. Da segnalare anche l’argento dello junior Fabio Pagan nel triplo (14.26), gara in cui il bronzo è andato al coetaneo Giacomo Papaccio (13.38). Terzo anche Igor Sapunov nella marcia (24’36”83).

Nel weekend il Gruppo Atletico Coin è stato impegnato, anche sotto il profilo organizzativo, nella prima fase veneta dei campionati italiani invernali di lanci, andata in scena al Campo San Giuliano di Mestre. Applausi per l’under 23 Omar Venuda, primo nel martello assoluto con la bella misura di 51.52. Secondo posto, rispettivamente nel disco assoluto e in quello giovanile, per Emanuele Cavaliere (42.39) e Federico Tamborrino (44.89). Seconda fase, ancora a Mestre, il 10 e 11 febbraio. Saranno i lanci decisivi per l’ingresso nella finale tricolore che si terrà a fine febbraio a Rieti.